Avvisi Settembre #2

Cari amici,
la mostra “Intrattenetevi con il cielo” ha registrato una folta affluenza all’inaugurazione, ed è veramente bella.

Vi invitiamo a visitare la pagina Facebook di Gioia Lanzi e quella, nuovissima e appositamente preparata, del Museo Beata Vergine di San Luca.

Vi troverete le foto dell’inaugurazione e via via le notizie sulla mostra e il prossimo convegno del 30 settembre!

Cogliamo anche l’occasione per ricordarvi che il 21 settembre al Museo ci sarà la conferenza sul Beata Bartolomeo Dal Monte, nel ventesimo anniversario della sua beatificazione!

Scarica la locandina in PDF

Grazie e ..buon autunno!

Fernando e Gioia Lanzi

“Intrattenetevi con il cielo” – Mostra di Icone e conferenze

Cari amici,
il Museo della Beata Vergine di San Luca riprende le sue proposte culturali dopo la pausa estiva.

Insieme alla Piccola Famiglia dell’Annunziata, al Laboratorio di Iconografa di Marzabotto, all’Associazione ICONA, al Laboratorio Labarum Coeli, al Centro Studi per la Cultura Popolare, ha promosso, nel quadro del Congresso Eucaristico Diocesano,  una mostra di icone di iconografi bolognesi, con 18  espositori per una cinquantina di icone. La mostra sarà esposta dal 13 settembre 2017 all’8 ottobre 2017, nella Manica Lunga del Palazzo del Comune, Piazza Maggiore 6, dove sarà visitabile dalle 9 alle 19 ogni giorno.

Siete tutti invitati alla inaugurazione che sarà il 13 settembre alle ore 16,30.
Titolo della mostra è: Intrattenetevi con il cielo e ci si è per questo ispirati ad una famosa raccomandazione di Pavel Florenskij ai figli: “Osservate più spesso le stelle. Quando avrete un peso nell’animo, guardate le stelle o l’azzurro del cielo. Quando vi sentirete tristi, quando vi offenderanno, Intrattenetevi col cielo.  Allora la vostra anima troverà quiete.”
Con questo vogliamo dire che contemplare le icone è come contemplare il cielo.
Pavel Florenskij, di cui tra l’altro ricorre quest’anno l’ottantesimo anniversario della morte, è insigne filosofo e scienziato russo, ucciso nel 1937 dal regime sovietico: uomo saggio è mite, è autore di testi fondamentali per la conoscenza del valore delle icone, della spiritualità orientale, e per la riunione delle Chiese di Occidente e Oriente.
La mostra vede insieme maestri e allievi delle scuole d’iconografia della Arcidiocesi di Bologna, e sarà corredata di un convegno il 30 settembre 2017, nella Cappella Farnese del Palazzo del Comune, dalle 9 alle 18, che vedrà la presenza di insigni studiosi bolognesi e nonché di Natalino Valentini il più esperto conoscitore della spiritualità delle Chiese d’Oriente e del pensiero di Pavel Florenskij. Titolo del convegno: “Icone finestre sull’eternità”, ed è compreso fra gli eventi della Festa Internazionale della Storia 2017.

Durante il periodo dell’esposizione saranno effettuate visite guidate di cui verrà data notizia sul sito e sulla pagina facebook sotto indicata.

Al Museo, la prima conferenza sarà il 21 settembre 2017 alle ore 21, per ricordare il Beato Bartolomeo Maria Dal Monte, come vedete nella locandina sul sito (evento della Festa Internazionale della Storia 2017).

Qui trovate alcuni articoli comparsi su Bologna 7 a riguardo: 3 Settembre, 10 Settembre, 20 Agosto, 23 Luglio.

Seguiteci anche su facebook, sulla pagina di Gioia Lanzi e ogni domenica sul Bologna 7, pagina diocesana di “Avvenire”.
Vi aspettiamo!
Fernando e Gioia Lanzi

Avvisi Agosto 2017

Cari amici,
in agosto vi invitiamo a riascoltare l’amico Stefano Andrini, che insieme a Andrea Fagioli e Fernando Lanzi presenta il libro di ricette – e non solo – toscane a Lizzano in Belvedere, al Martignano, l’ex Colonia Ferrarese, dove pure si potrà vedere un’anteprima del video della grande disfida, alla Raticosa, fra la cucina emiliana e quella toscana.

In questo libro “I segreti della cucina toscana”  ci sono storie di vita, ricette, aneddoti, intriganti segreti della cucina, e soprattutto il grande legame fra la cultura di un popolo e la sua cucina.

Il nostro sito per qualche tempo non ha potuto essere visitato, ma ora siamo tornati ed eccoci qui con voi: ci vediamo al Martignano, e presto avrete nostre importanti e bellissime notizie per settembre, e potete seguirci anche sulla pagina Facebook di Gioia Lanzi.

Fernando e Gioia Lanzi

Avvisi Luglio 2017

Carissimi amici,
con l’estate tornano le serate offerte dal Centro Studi al Santuario della Madonna di San Luca, nel quadro dell’apertura estiva del Santuario: nei sabati sera dell’8 e del 15 luglio saranno presenti al Santuario rispettivamente la dott. Elena Trabucchi e l’ing. Fernando Lanzi, che guideranno come sempre alla scoperta del linguaggio dell’arte nel suggestivo edificio, del linguaggio dell’icona, dei segni della fede e della storia. Il Santuario sarà aperto dalle ore 20, con inizio della conversazione alle ore 20,30.

Di diverso, appetitoso segno, è la proposta del 14 luglio, nella frescura di Lizzano in Belvedere, dove sarà presentato il libro: “I segreti della cucina toscana”, che contiene anche un intervento di Sting e uno di Carlo Conti.
L’incontro avverrà alle ore 17 al Martignano (ex Colonia ferrarese), ed è proposto dalle Associazioni Culturali Cultura Senza Barriere e Centro Studi per la Cultura Popolare.
Il curatore del volume, l’amico Stefano Andrini, è stato per quest’opera insignito del premio “Amico di Pinocchio” 2017, per la valorizzazione della cultura toscana.
Questo lavoro segue il già famoso “I segreti della cucina dell’Emilia Romagna” e sancisce un connubio tosco-emiliano che sul crinale appenninico ha il suo luogo privilegiato. Le parentele culturali e le storie di vita che Stefano Andrini ha saputo rintracciare nelle parole di testimoni appassionati tracciano un quadro affascinante della tavola italiana, e dimostrano che “mettere in tavola” è sempre qualcosa di più che “mettere in tavola”, e affonda le radici nella storia e nell’identità dei popoli, nel buonumore e nella sapida convivialità.
Di tutto ciò Stefano Andrini parlerà con Fernando Lanzi, intrecciando scoperte e memorie.

Vi aspettiamo!
Fernando e Gioia Lanzi

Scarica la locandina in PDF.

Inaugurazione mostra “La terra del desiderio”

Cari amici,
mentre vi ricordiamo che la Venerata Immagine della Madonna di San Luca risalirà al suo Santuario domenica 28 maggio, vi invitiamo a visitare questa bella mostra di Pier Luca Bencini e della moglie Michela Galimberti, entrambi affermati nel loro campo (entrambi sono medici chirurgi) e inoltre, rispettivamente, nella pittura e nella fotografia.
Hanno offerto le loro opera per una mostra mercato, il cui ricavato andrà a sostenere la Fondazione Monasteri, con la quale ci onoriamo di collaborare: per l’occasione i prezzi sono stati dimezzati rispetto alle normali quotazioni.

La Fondazione Monasteri ci è particolarmente cara perché la Madre Monica della Volpe, che è l’animatrice, badessa del monastero trappista di Valserena, è una nostra carissima amica dai tempi della scuola, e ha onorato Bologna con la sua vocazione alla clausura nella trappa.
Negli allegati troverete altri dati utili a comprendere la portata dell’iniziativa: intanto vi ricordiamo che la mostra, dal titolo “La terra del desiderio” è allestita nella sala museale del Baraccano (Via Santo Stefano 119, Bologna) e sarà visitabile dal 27 maggio al 4 giugno 2017, dalle 10 alle 18.

Sabato 27 maggio, ore 11
La mostra sarà inaugurata da Fernando Lanzi e una delle monache di Valserena, suor Maria Francesca Righi, la illustrerà per tutti.
Siamo certi che questa mostra sarà per voi una bellissima esperienza!
Fernando e Gioia Lanzi

Scarica la locandina in PDF

Per Saperne di più della Fondazione Monasteri

Avvisi Maggio 2017

Cari amici,
sta per scendere in città la Madonna di San Luca, che come ogni anno ripete la visita che fece nel 1433 e la città ugualmente la festeggia.

Per prepararci a questo incontro, vi proponiamo un incontro sull’icona e il suo recente restauro,

Venerdì 19 maggio 2017 alle 21
c/o Museo della Madonna di San Luca

un giovane studioso presenterà la sua tesi sul restauro e ne parlerà con Gioia Lanzi, vicedirettore del Museo.
in conversazione con la prof. Gioia Lanzi, il dott. Francesco Ruggeri presenterà il suo lavoro sull’ultimo restauro dell’icona (2011-2013) svoltosi sotto la supervisione del dott. Franco Faranda. Tratteggerà le vicende dei restauri precedenti e analizzerà momenti e peculiarità dell’ultimo restauro.

Potete leggere qui un Omaggio all’Icona che è stato pubblicato su Bologna7.

————————————————–
Il dodicesimo quaderno “Bologna e la sua Madonna”/ “Bulaggna e la sô Madòna”, che da undici anni era un appuntamento per tutti durante la sosta in Cattedrale dell’Icona della Madonna di San Luca, non uscirà quest’anno: il promotore infaticabile dell’iniziativa, Antonio Bugetti, è mancato, come è noto.
E’ solo uno dei casi in cui ci si accorgerà della sua assenza: scopriremo via via, quante cose facevano capo in qualche modo a lui. La mancanza del quadernino, che negli anni ha di volta in volta illuminato aspetti e dettagli del legame e della storia fra la Madonna di San Luca e la sua città, ci farà sentire di più la mancanza di Antonio, e il dispiacere sarà un silenzioso omaggio alla sua operosità: non ci ha chiamati, ci siamo dimenticati di operare. Ma negli anni a venire ci impegniamo a proseguire, e lo ricorderemo così.  

Avvisi di Aprile 2017

Carissimi, vi proponiamo due eventi:

Il primo è una installazione a Tolè (Bo), realizzata in uno splendido noceto, sulle rive della sorgente del Savigno, nell’O.A.S.I. (Officina Artistica Silvestre Ideale), via Molino Balone 20, Tolè di Vergato (BO).
Potete trovar informazioni a riguardo ai seguenti indirizzi:
paolo.gualandi@alice.it
brasili.patricia@gmail.com
Paolo Gualandi su Facebook
Due parole sull’installazione:
“Prima installazione tetrioantropica realizzata dai giovani artisti Matteo Frangiamone, Sonia Paglierani, Gregorio Savini, Teodoro Savini e Gustavo Sepulveda con la guida dello scultore Paolo Gualandi, che, insieme a Fernando Lanzi, studioso di simbolismo di antropologia del sacro, ha fondato la corrente artistica della Tetrioantropologia. La tetrioantropologia invita l’artista a progettare e realizzare la sua opera in perfetta osmosi con l’ambiente naturale in cui andrà collocata. Questo sentiero artistico si inserisce a pieno titolo nella valorizzazione dei parchi naturali e urbani consentendo la funzione dell’arte in qualsiasi momento a chiunque.”

Scarica la locandina in PDF.

Domenica 14 maggio 2017 alle ore 10,30
c/o Museo Davia Bargellini
Strada Maggiore 44, Bologna

Il Museo custodisce un raro esempio di “casa di bambola”, cioè di un modello in scala di un’abitazione settecentesca, composta da diversi vani, pavimentati, affrescati e completamente arredati, in perfetto stile, con suppellettili originali: questo modello, probabilmente un gioco per una bambina della casa dei Davia, è giunto fino a noi in ottimo stato di conservazione in tutte le sue parti.

Domenica 14 maggio il prof. Fernando Lanzi (Centro Studi per la Cultura Popolare) ne illustrerà le caratteristiche, esponendo le occupazioni di una normale giornata del proprietario Petronio Guidozagni, bibliotecario e responsabile del cerimoniale dello Studium: ciò renderà molto vivo il racconto.

Si tratta dunque di una visita insolita al modellino di una casa di rango elevato della Bologna del Settecento, esposta come se vi si entrasse il 12 luglio 1741 e si passasse da una stanza all’altra conoscendo così la vita quotidiana del padrone di casa. Durante la visita verranno descritte anche le caratteristiche tecniche e funzionali di utilizzo dei singoli ambienti, le attività della domestica e della cuoca di famiglia, nonché i rapporti tra Guidozagni, i suoi dipendenti allo Studium e con il fittavolo dei suoi poderi nel contado.

La visita inizierà puntualmente e terminerà verso le ore 12.
L’iniziativa è nell’ambito di “Impara l’arte…La domenica dei Musei Civici d’Arte Antica”.

Info: tel. 051 236708

Corso di Arte Sacra “Il Pozzo di Isacco” – Seconda Parte

Cari amici,
ecco a voi la seconda parte del corso di arte sacra “Il Pozzo di Isacco 2017”, che in particolare tratterà dei Crocifissi, degli arredi sacri e dei miracoli eucaristici.
Molte saranno le immagini e le notizie proprio relative alla nostra Bologna.
Le modalità saranno quelle ormai note: ci si iscrive presentandosi all’ora scelta, e le tre lezioni saranno uguali, con inizio alle 16, alle 18 e alle 21.
Intanto, mille auguri di Buona Pasqua!
A presto
Fernando e Gioia Lanzi

Mercoledì 5 Aprile 2017
c/o Museo della Beata Vergine di San Luca
P.zza di Porta Saragozza 2/a

inizia la seconda parte del corso di Arte Sacra Il Pozzo di Isacco “Eucaristia: dal Golgota all’altare e ai miracoli eucaristici.

Il corso si articolerà in quattro lezioni frontali, ricche di immagini, e una lezione sul campo:
le lezioni frontali si terranno
nei mercoledì 5, 12 e 19 aprile, in tre turni:
primo turno 16-17,45;
secondo turno 18-19,45;
terzo turno 21-22,30.

La data della lezione sul campo sarà il 29 aprile. Le lezioni dei tre turni saranno identiche e si potrà di volta in volta frequentare liberamente il primo, il secondo o il terzo turno, secondo le proprie esigenze.
Info: lanzi@culturapopolare.it  e 335 6771199

Scarica locandina in PDF.

Premiazione 63° Gara Diocesana dei Presepi

Cari amici,
la 63° edizione della Gara Diocesana “Il Presepio nelle famiglie e nelle collettività”  giunge alla sua conclusione, con la cerimonia della consegna degli attestati e del premio, sabato 25 marzo 2017 alle ore 15, nella chiesa di San Benedetto in via Indipendenza 64 a Bologna.

Consegnerà premi e attestati il Vicario Episcopale per l’Evangelizzazione don Pietro Giuseppe Scotti.
La Gara ha avuto un’ottima partecipazione, e i vostri presepi sono sempre più belli continuando a migliorare per creatività e qualità.

Vi raccomandiamo di essere presenti, o di inviare qualcuno, a ritirare premio e attestato, perché dopo il 25 marzo la Segreteria della Gara passa all’archiviazione di ogni dato e diventa complesso recuperare quanto non ritirato e prendere accordi.

Certi che parteciperete come sempre numerosi, vi salutiamo cordialmente

Per la Segreteria
Giacomo Lanzi

Bologna, 11 marzo 2017