Segnaliamo: Un Passo per San Luca

Con la primavera ormai alle porte, (Ri)scopriamo San Luca ha deciso di uscire all’aria aperta, offrendo la possibilità di scoprire la storia del portico e della Basilica nel modo più diretto possibile, ovvero percorrendolo a piedi fino alla sommità del Colle della Guardia. La camminata, che prenderà il via dall’arco del Meloncello e si concluderà con la visita guidata alla Basilica della Beata Vergine di San Luca, sarà l’occasione ideale per scoprire da vicino la vicenda dell’icona bizantina raffigurante la Madonna tanto cara ai bolognesi, ripercorrere le tappe della costruzione del lunghissimo portico, la straordinaria impresa realizzata tra il 1674 e il 1715 grazie ai contributi spontanei di tutta la cittadinanza.
Ma quali furono i primi progetti architettonici presi in considerazione per realizzare la via porticata? Come nacque l’idea di trasformare l’arco del Meloncello in una stupenda struttura barocca? Quali furono le impressioni dei viaggiatori italiani e stranieri di fronte a questo monumento unico al mondo? Quali le soluzioni architettoniche realizzate per permettere al portico di arrampicarsi sul colle? Scoprirete tutto questo e anche di più durante (Ri)Scopriamo San Luca.
La passeggiata sarà inoltre l’occasione ideale per conoscere come sia il portico che la Basilica siano stati realizzati grazie al coinvolgimento e al contributo di associazioni religiose e di mestiere, ecclesiastici, cittadini di ogni condizione sociale che alimentarono la costruzione con offerte e prestazioni manuali, ogni soggetto in base alle proprie possibilità. Non è forse ciò che intendiamo fare anche oggi? E non è forse perfetto che chi decide di fare un passo per San Luca abbia in cambio la possibilità di scoprire la storia del portico e sapere che, secoli fa, qualcuno aveva fatto lo stesso?
Le visite saranno realizzate, per la parte relativa al portico, da Pier Luca Gamberini, storico dell’arte e funzionario del Museo della Beata Vergine di San Luca, mentre la parte relativa alla Basilica di San Luca sarà curata dal Prof. Fernando Lanzi, promotore del Centro Studi per la Cultura Popolare di Bologna ed esperto della storia e delle vicende legate al portico di San Luca.
La visita, comprensiva di camminata dall’arco del Meloncello fino alla Basilica della Beata Vergine e visita della stessa, si terrà sabato 29 marzo e avrà inizio alle ore 11:45 dall’arco del Meloncello e terminerà alle 15:30 circa.
Come fare per partecipare? Basta scegliere l’opzione “(Ri)scopriamo San Luca” al momento di effettuare una donazione: contribuendo con 15 euro o più si potrà prender parte a una delle visite guidate in programma. Il pagamento potrà essere completato tramite carta di credito, Paypal, bonifico bancario, oppure direttamente il giorno della visita, prima della partenza. Subito dopo aver completato la procedura di donazione indicando il metodo di pagamento preferito, al donatore arriverà una mail con tutti i dettagli.
Oppure, è possibile donare anche il giorno stesso della visita guidata; vi chiediamo però di prenotare la visita inviando una mail con nome cognome e numero partecipanti a
info@unpassopersanluca.it

Visitate il sito dell’evento per maggiori informazioni!

Corso di Arte Sacra “Il pozzo di Isacco

Anche quest’anno il Centro Studi per la Cultura Popolare, unitamente al Museo della Beata Vergine di San Luca di Bologna, propone il corso di arte sacra IL POZZO DI ISACCO. 
Con il titolo PICTURAE LITTERAE LAICORUM (cfr. sant’Alberto Magno, †1280) il corso, edizione 2014, introdurrà alla lettura e alla comprensione dell’arte sacra, fornendo gli strumenti per cogliere l’universale linguaggio del simbolo, nel momento particolare, e importantissimo per l’arte occidentale, in cui si riscoprì con entusiasmo il mondo classico, cogliendo in esso le prefigurazioni dell’annuncio evangelico e interpretandolo con gli occhi della fede. In continuità con la lettura simbolica dell’arte, dopo la grande e determinante stagione del Medioevo, il tardo Cinquecento e il Seicento svilupparono le allegorie come strumento pedagogico e catechetico in ambito sia civile che religioso, per cui si illustreranno allegorie di vizi, virtù, comportamenti, professioni, stagioni, e altro ancora, sulla base della Iconologia di Cesare Ripa (1550 ca.-1622), che coniò la parola e per primo la utilizzò, componendo la prima opera sistematica sull’argomento.

Le lezioni saranno tenute dall’ing. Fernando Lanzi e dalla prof. Gioia M.G. Lanzi Arzenton.
Le lezioni frontali avranno luogo nell’aula didattica del Museo della Beata Vergine di San Luca (Piazza di Porta Saragozza 2/a); i luoghi delle lezioni sul campo, che si terranno sempre di mercoledì in un unico turno, saranno comunicati ai corsisti in tempo opportuno.

Si tratteranno quindi i seguenti argomenti:

Riconoscimento dei Santi sulla base dei loro attributi, in quadri e pale dei secoli XV e XVI, così come sono stati fissati nella Cristianità (Medioevo).

Riscoperta del mondo classico, elemento determinante per la lettura della simbologia dell’arte dei secoli XV-XIX, e lettura morale ed anagogica del tema rappresentato sulla base delle acquisizioni del neoplatonismo (Rinascimento).

Allegorie di vizi, virtù, comportamenti, professioni, stagioni, eccetera, sulla base della iconologia di Cesare Ripa (Barocco).

Il corso, costituito da dieci lezioni frontali con immagini realizzate per l’occasione, e tre sul campo, avrà luogo nei seguenti mercoledì:

Lezioni frontali:
FEBBRAIO 5 – 12 – 19 – 26
MARZO 12- 19- 26
APRILE 2 – 9- 16

Lezioni sul campo:
APRILE 23 – 30
MAGGIO 7

Al termine del corso verranno fornite le dispense, in formato digitale, comprensive di tutte le immagini proiettate (ca. 200) e del relativo testo. Verrà per ciò chiesto un contributo spese al momento dell’iscrizione.

Le lezioni frontali si svolgeranno in tre turni, sviluppati dallo stesso docente e quindi identici nei contenuti, il primo dalle 16 alle 17,45, il secondo dalle 18 alle 19,45, il terzo dalle 21 alle 22,45, che gli iscritti potranno frequentare liberamente anche scambiando i turni senza preavviso.

Ci si iscrive alla prima lezione, per cui si prega di venire qualche minuto prima del turno inizialmente scelto.

Scarica la locandina in PDF.

Info: 335 6771199 
lanzi@culturapopolare click to read.it