Avvisi Maggio e Pozzo d’Isacco

Cari amici,
ecco i nuovi appuntamenti, cui siete tutti invitati,  al Museo della Beata Vergine di San Luca, piazza di Porta Saragozza 2/a, Bologna.

Martedì 16 maggio 2023 alle ore 18, prosegue il corso d’arte sacra “Il Pozzo di Isacco” con la lezione di Fernando Lanzi: “L’edificio sacro: significato delle diverse parti (pianta, alzato, facciata, portale, abside).” Si esaminano nel dettaglio le componenti dell’edificio sacro, secondo le categorie esposte nelle lezioni precedenti, specificandone il significato simbolico anche in ordine alla catechesi e alla liturgia.

Info: lanzi@culturapopolare.it e 335-6771199.
Grazie!
 

Avvisi di maggio

Cari amici,
ecco gli eventi di questa settimana al Museo della Beata Vergine di San Luca (piazza di Porta Saragozza 2/a), il 9 e l’11 maggio. 
Martedì 9 maggio dalle 18 alle 20 ci sarà la conferenza: “Lo spazio: segni del sacro sul territorio, maestà, oratori, croci”, seconda lezione del corso di arte sacra “IL Pozzo di Isacco”. Con ampia e rinnovata documentazione l’ing. Fernando Lanzi illustrerà come lo spazio sia strutturato intorno ai segni e ai simboli del sacro che sono disseminati nel territorio. Dopo aver trattato dei segni elementari e del loro significato, si approfondisce il senso della presenza di questi manufatti che, espressioni di fede, memoria storica ed eventi (spesso lontani nel tempo e ignoti), sono testimonianza di una costante dell’agire umano: senza il sacro l’uomo non può vivere, ed esprime ciò nell’antico, universale e onnipresente linguaggio dei simboli. Il corso è avviamento a coglierli nell’interezza del loro senso, e a decifrarli.

Giovedì 11 maggio alle ore 18, in occasione della discesa della Venerata Immagine della Madonna di San Luca, verrà presentato il libro “Antiche feste mariane” dell’arch. Roberto Rizzo. L’Autore, in una lunga e documentata ricerca, ha realizzato un confronto fra il culto della Beata Vergine di San Luca di Bologna e quello della Madonna delle Grazie di Giampilieri, in provincia di Messina, riscontrando paralleli e analogie, e illustrerà il suo lavoro con ricchezza di suggestive immagini, storiche e contemporanee.
 
Non dimentichiamo infine che sabato 13 maggio scende in città la Venerata Immagine della Beata Vergine di San Luca: questa volta ancora con un trasporto meccanico. Per una settimana, fino alla festa dell’Ascensione sarà in città, in Cattedrale e sul sagrato di San Petronio.
Ne parleremo, con notizie vecchie e nuove, su questo sito, sul profilo facebook di Gioia Lanzi, e sulla pagina facebook Museo Beata Vergine di San Luca

Avviso Aprile 2023

Cari amici,

al Museo della Beata Vergine di San Luca (Piazza di porta Saragozza 2/a) il Pozzo di Isacco per la lettura dell’arte sacra torna con una nuova edizione gratuita, grazie al sostegno della “Petroniana Viaggi”, nei martedì di maggio, dalle 18 alle 20. Si comincia dal 2 maggio, con la prima lezione: Elementi di simbologiaLe vie della comunicazione: il tempo, lo spazio, la parola, le immagini. I segni del sacro sul territorio: alberi, maestà e oratori. Iscrizioni alla prima lezione. In seguito si tratterà delle parti dell’Edificio sacro e del loro valore simbolico, dei percorsi materiali e immateriali nelle chiese, della questione delle immagini in relazione all’Incarnazione. Le lezioni sono a cura del Centro Studi per la Cultura Popolare, tenute da Fernando e Gioia Lanzi. Info: 335-6771199 e lanzi@culturapopolare.it.
Sarete aggiornati delle prossime lezioni, e vi invitiamo a seguirci sulla pagina facebook del Museo Beata Vergine di San Luca e sul profilo di Gioia Lanzi.
A presto!

Fernando e Gioia Lanzi

L’ultimo tesoro di Bisanzio.
La chiesa di Chora.

Cari amici,

abbiamo il piacere di proporvi “L’ultimo tesoro di Bisanzio. La chiesa di Chora”, conferenza nella sala della Cappella Farnese del Palazzo del Comune di Bologna, tenuta dalla prof. Emanuela Fogliadini della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, che illustrerà con immagini lo splendido programma iconografico realizzato tra il 1313 e il 1321 nella chiesa di San Salvatore in Chora, a Bisanzio, oggi Istanbul, e ne tratteggerà la storia.

Gli affreschi, da poco restaurati, sono stati coperti e la chiesa, già trasformata in moschea, è del tutto chiusa: una situazione grave e triste, che sottrae a tutti una grande bellezza, patrimonio dell’UNESCO. 

Impareremo come si sia giunti a questa situazione, gusteremo immagini ora sottratte alla vista. 

Difendere e proteggere questa bellezza, anche solo favorendo la pubblicazione di un libro, è l’intento che ha mosso il Museo della Beata Vergine di San Luca e il Centro Studi per la Cultura Popolare a promuovere questa conferenza, alla quale siete tutti, caldamente, invitati, nella sede, per noi eccezionale, della Cappella Farnese.

La conferenza di terrà martedì 14 febbraio 2023, alle ore 17. 

Negli allegati troverete altri dati e notizie. E come sempre, info: lanzi@culturapopolare.it

335-6771199.

Auguri a tutti di buon proseguimento.

Fernando e Gioia Lanzi